ATTENZIONE: proteggete i vostri pargoli, non fate loro leggere il blog dello Smilzo.

domenica 12 gennaio 2014

Quella volta in cui mi ubriacai e finii a vomitare prono su una panchina con la testa a penzoloni mentre il mio compare limonava con una ragazza sulla panchina di fronte

I programmi in tv fanno schifo al cazzo, ma intanto riposo e sorseggio Lemon Soda che serve a disinfettare il sangue e a farmi digerire carne fritta e vino rosso.

Stamane appena sveglio, prima di alzarmi a pisciare per poi tornare a letto, pensavo a un investimento da fare. Poi la mia mente è andata alla deriva e ho accantonato la razionalità per far spazio a sogni mostruosamente proibiti e quasi impossibili.

Ho tanta voglia di smontare l'albero di Natale, ma tanta proprio. Sfortunatamente la mia religione mi impedisce di fare sforzo la domenica e allora mi tocca lasciarlo li.

Ho comperato uno shampoo che mi farà avere una criniera come quella del capo dei leoni di tutto lo Zimbabwe, e tutte le genti torneranno a chiamarmi The Lion King come quando avevo 18 anni. Il problema è che non ho più 18 anni e nemmeno il fisico di un 18enne. Al massimo a cifre invertite posso avere quello di un vecchio di 81 anni. Ma avrò comunque dei capelli che levatevi tutti dai coglioni Cristo santo.

Se nella vita ha avuto successo Buddy Valastro, io posso diventare Imperatore del Giappone.

Sto per indire una gara di rutti con mia moglie, d'altronde non sono riuscito a trovare avversari migliori.

Sono sempre più affascinato dai paesi nordici, anche se odio il freddo. Che è un po' come essere omosessuali ma comperare tutti i numeri di Penthouse.

Probabilmente deve esserci un nome per questa cosa per cui scrivo post a paragrafi che non c'entrano un cazzo l'uno con l'altro. Se lo scoprite fatemi un fischio.

3 commenti:

  1. stream of consciousness, alla Joyce?

    RispondiElimina
  2. Parla potabbile. Chi fosse Joyce?
    Smilzo

    RispondiElimina