ATTENZIONE: proteggete i vostri pargoli, non fate loro leggere il blog dello Smilzo.

martedì 21 febbraio 2012

Il 21 febbraio è sempre un bel giorno

Stamattina mi ha chiamato il Terrone, mi ha fatto gli auguri di buon anniversario. Quattordici anni fa ci arruolammo insieme, lì ci conoscemmo, e lì per lì, a pelle, mi stava sui coglioni. Dopo averlo conosciuto meglio, diciamo dopo una settimana di frequentazione, l'avrei addirittura bruciato vivo. Poi dopo, col tempo... è stato amore fraterno, e oggi chi mi tocca il Terrone muore (così come chi tocca me verrà poi ucciso da lui). Da allora ho imparato che per conoscere meglio una persona serve del tempo, e che le sensazioni "a pelle" la maggior parte delle volte non vogliono dire proprio un cazzo.

2 commenti:

  1. :-) sì, Smi hai ragione. Qualcuno si ostina a dire che le persone si capiscono subito "a pelle", ma ho imparato invece che è una fregna assurda. Se non fossi stato un poco tollerante all'epoca quando ho conosciuto certi miei amici, adesso non ci sarebbero nella mia vita e sarebbe davvero una perdita perchè si sono rivelate persone fantastiche. Poi... con La Pupa ti dirò, all'inizio mi stava proprio sulle balle... pensa te!

    RispondiElimina
  2. esatto niko, e uguale uguale io! :D

    RispondiElimina